Finta liberta'
Il raggio arancio
Ritrafigge chi non
Ha mai compiuto azioni
Di concreta umanita' TU

Finta liberta' quando
La tua dislessica forma di sguardo
Fisso e implacabile
Incidera' ancora i nostri volti
Invecchiati gia' a 10 anni?

Tu non lo puoi capire
Finta liberta'
Non puoi davvero capire
Quanto siamo stanchi di
Volti senza espressivita' altra se non quella di
Vuota e spensierata vita programmata
Programmata da secoli

Cara Regina
Incontrastata perche' fin troppo difesa
Quando abbasserai lo sguardo all'evidente
Realta': avere un mondo che implora pieta'
Un mondo di umanita' corrotte dalla tua desolante
Bellezza, tu diva innocente(!?)

Tu, Regina perche' hai paura di vivere?