Io
Nel ricordo di un'incomprensione

Sono stata cacciata

Ne sono fiera

Resto a rimirare quella giornata
Resto solo a pensare a come fuggire
Da quello stesso incubo

Io cacciata da un giardino di frutta
Io impossibilitata
A sopravvivere se non dietro la umiliante richiesta.

Io che non posso chiedere
Non e' conveniente
Ne congeniale

Io che giustamente sono sola.
Anzi finalmente sola.